Se non visualizzi correttamente il messaggio, guardalo nel tuo browser

 
FIAB ONLUS

Siamo persone fortunate se possiamo andare a lavorare in bici. Pedalando miglioriamo la città, condividendola con altri che si spostano diversamente.
FIAB si è espressa per il rispetto di regole e prudenza da parte di tutti, respingendo campagne isteriche che mettono i diversi utenti della strada gli uni contro gli altri, contro le liste di buoni e cattivi (tra cui spesso i ciclisti).
Occorre lavorare per la mobilità sostenibile e la sicurezza (moderazione del traffico, zone 30, ecc). FIAB c'è e collabora con enti come l'Istituto Superiore di Sanità o l'Università di Verona.
Per i ciclisti serve anche realizzare bene le ciclabili, senza pericolosi ostacoli. O evitare messaggi sbagliati: stare troppo a destra è un comportamento sicuro?

E sul fronte del cicloturismo? Le iniziative sulle ciclovie si moltiplicano, tanto che occorre ricordare che Eurovelo è coordinato in Italia da FIAB. E se ne parlerà anche al prossimo appuntamento dal 14 al 16 novembre ad Arezzo Fiere per il Cicl@tour.

 

Sono una persona fortunata

di Giulietta Pagliaccio, Presidente Fiab
"Sono un ragazzo fortunato…" cantava Jovanotti ed elencava i motivi.
Io sono una persona fortunata: posso andare a lavorare in bicicletta. Vengo dalla provincia e ho la fortuna di poter utilizzare i mezzi pubblici e la mia bicicletta.
Sono solo fortunata o forse c’è una situazione migliore di quanto spesso si vuole illustrare per i motivi più vari?


 

Maleducazione sui pedali? No, grazie

I ciclisti non sono maleducati (basta con le campagne denigratorie), ma quelli che si comportano male ci sono (non difendiamoli).
Un "saggio" in 4 puntate di Stefano Gerosa
(nella rubrica del sito "a ruotalibera"; non sono posizioni FIAB ma idee personali dell'autore)

 

Zona 30 più sicurezza. La promozione della mobilità sostenibile

L’attuale modello di mobilità crea danni alla salute? Come incentivare stili di vita che favoriscono l'ambiente e la riduzione del traffico? Temi affrontati nel convegno il 6 novembre a Roma, organizzato dall'Istituto Superiore di Sanità e da FIAB onlus. 

 

Verso una rete di Uffici Regionali per la Mobilità Ciclistica

7 novembre a Verona. La mobilità ciclistica sta entrando nell’agenda delle Amministrazioni oltre che nelle abitudini e negli stili di vita di molte persone. In ogni Regione servirebbe un Ufficio Regionale per la Mobilità Ciclistica.  Fiab con l'Università di Verona presenta i risultati di un questionario sull'attività delle Regioni. Interventi dell'Ing. Marco Passigato, del Presidente Giulietta Pagliaccio, dell'on. Paolo Gandolfi.

 

Togliete i cartelli in mezzo alle ciclabili!

Molte ciclabili in Italia sono fatte male; le frequenti interruzioni contraddicono il Codice della Strada e la normativa tecnica di garantire continuità ai percorsi ciclabili e non aumentano la sicurezza. Un esempio? I percorsi ciclopedonali lodigiani infestati da una quantità record di cartelli. Tanti gli incidenti capitati ai ciclisti che hanno urtato i cartelli e a luglio c'è stato un morto. FIAB-Lodi ha realizzato un dossier.

 

Ciclisti potete salvarvi la pelle anche non stando troppo a destra

"Ciclisti potete salvare il mondo anche stando più a destra" è l'esortazione che un network radiofonico ha lanciato a chi pedala. Accusando i ciclisti di stare in mezzo alle strade e non lasciare il dovuto spazio ai "bolidi" nostrani. Bisognerebbe però verificare se è poi così sicuro stare troppo a destra.



FIAB è Centro Nazionale di Coordinamento Eurovelo, ma qualcuno se lo dimentica

Negli ultimi tempi si susseguono numerose iniziative riguardanti le ciclovie italiane ricadenti nell'ambito del progetto EuroVelo, la rete ciclabile europea ideata dall'ECF, unica titolare  e proponente dello stesso. La FIAB è dal 2011 Centro di Coordinamento Nazionale per EuroVelo in Italia, e quindi il soggetto titolato a sovrintendere i tre grandi itinerari EuroVelo in Italia: la Ciclovia Francigena, la Ciclopista del Sole e la Ciclovia del Po e delle Lagune.

 

Cicl@tour 2014 ad Arezzo. Quando il ciclismo incontra la vacanza in campagna

Dal 14 al 16 novembre ad Arezzo con AgrieTour, in scena il cicloturismo. Cicl@tour è organizzato da Arezzo Fiere con la FIAB, dedicato a chi la vacanza la vuole fare in bici, ma godendo delle bellezze dei paesaggi di campagna. Un incontro ideale tra domanda e offerta.

 

Sei su FACEBOOK? Hai già messo "mi piace" nella pagina FIAB? Cosa aspetti?

 

FIAB ONLUS

via Borsieri 4/E
20159 - Milano MI

http://www.fiab-onlus.it

Ai sensi del D.Lgs. 196/2003, il contenuto di questa e-mail è rivolto unicamente alle persone cui è indirizzato, e può contenere informazioni di cui è tutelata la riservatezza. Sono vietati la riproduzione e l'uso di questa e-mail in mancanza di autorizzazione del destinatario. Se avete ricevuto questa e-mail per errore, vogliate cortesemente avvisarci per telefono o fax.

Per cancellarti dalla newsletter di FIAB ONLUS clicca qui