Se non visualizzi correttamente il messaggio, guardalo nel tuo browser

FIAB ONLUS

Il sito fiab-onlus.it, rimesso a nuovo e sempre più ricco

La Settimana della Mobilità Sostenibile, se pedali meriti un premio.

A 30 all'ora in città? Mettiamoci la firma!

Gli Stati Generali della bicicletta a Reggio Emilia. Ecco il manifesto.

La FIAB ad Expobici di Padova. E i soci pagano meno.

 

 

Il sito fiab-onlus.it, rimesso a nuovo e sempre più ricco


Da poche ore è online il nuovo sito istituzionale della FIAB, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta.



Stefano Gerosa, vicepresidente FIAB e "padre" del rinnovato sito internet fiab-onlus.it , ci dice: “Non è solo il nuovo sito internet della FIAB. E' uno strumento di lavoro migliorato, più ordinato e ricco di informazioni, ormai irrinunciabile per operatori pubblici e privati, amministratori, progettisti, mondo della scuola. ."Il sito inoltre funziona da " portale" - conclude Gerosa - vale a dire si collega ad altri siti FIAB "specialistici". Siti dove ognuno può approfondire diverse tematiche: il ciclista urbano visiterà la sezione "Bici in città", il cicloturista si sposterà su Albergabici, Bicitalia o Biciviaggi, mentre tecnici, amministratori e ciclo-attivisti navigheranno in siti ricchi di documentazione come FIAB Area Tecnica e FIAB Scuola, oppure ad approfondire alcune manifestazioni e campagne della FIAB (Initinere, Bimbimbici, Cicloraduno, Bicistaffetta).

Il rinnovato sito si propone, quindi, quale strumento operativo a servizio dell'utenza (ciclisti urbani, cicloturisti, ciclo escursionisti, ciclo-attivisti), delle Autorità e delle istituzioni, ma anche del mondo dell'informazione e della stampa.
Vistate spesso www.fiab-onlus.it, il punto di riferimento del movimento nazionale in favore della mobilità ciclistica.
 

La Settimana della Mobilità Sostenibile, se pedali meriti un premio.

Nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, dal 16 al 22 settembre, i cittadini europei sono invitati a non usare né auto né moto privata ma a servirsi di mezzi alternativi di trasporto.
Noi speriamo che siano numerosi i cittadini in tutta Italia in grado di accogliere questo invito e che sia un’occasione per sperimentare la bicicletta per andare al lavoro, a scuola o a fare la spesa. Chi va regolarmente in bici aiuta la città: è più in forma e si ammala di meno, è più allegro, non inquina, occupa poco spazio e non fa rumore. Molte sono le iniziative che i comuni italiani hanno messo in campo in questa settimana. La maggior parte in Lombardia dove il programma regionale è coordinato dalla FIAB e dove si organizza anche il tour Lombardiainbici per lanciare il piano regionale della mobilità ciclistica.

 

La FIAB- Federazione Italiana Amici della Bicicletta lancia durante questa settimana la campagna nazionale Chi sceglie la bicicletta merita un premio. Per ringraziare tutti quelli che hanno scelto la bicicletta le associazioni FIAB offriranno piccoli omaggi a tutti i ciclisti che, una mattina di questa settimana, attraverseranno i varchi d'ingresso delle loro città. In genere offriremo ai ciclisti un cioccolatino con il logo FIAB "In bici x l'ambiente". In alcune città verranno regalati altri oggetti o buoni sconto per colazioni, l'importante è ringraziare e "coccolare" chi va in bicicletta perché con il suo gesto migliora la vita di tutti!

Oltre a premiarli in molte città i ciclisti verranno contati per dimostrare che il numero di chi sceglie di muoversi in modo leggero e non inquinante è in continua crescita e che merita attenzione.
L’elenco delle città in cui si svolge la campagna lo trovate a questa pagina.

 

A 30 all'ora in città? Mettiamoci la firma!

Uno degli aspetti fondamentali per la sicurezza è abbassare la velocità dei veicoli più pericolosi. Per questo una delle principali richieste della FIAB assieme al movimento  #salvaiciclisti è di istituire il limite di 30 km/h nelle nostre città. Questa richiesta fu inserita all’interno del disegno di legge “salvaiclisti” firmato da 63 senatori di (quasi) tutte le parti politiche e ad oggi ancora in attesa di essere calendarizzato per la discussione in aula.

Allo scopo di ricordare al Parlamento l’importanza di intervenire immediatamente per salvare molte vite umane è stata lanciato una petizione indirizzata al presidente della Commissione Trasporti alla Camera e, per conoscenza, ad altri parlamentari ed esponenti del panorama politico italiano.

Firma anche tu la petizione. Su twitter potete divulgare la petizione usando l’hashtag: #30elode

Con questa petizione chiediamo che per legge sia inserito il limite massimo di 30 km/h in tutte le aree residenziali, ad eccezione delle arterie a scorrimento veloce. 30 km/h significa offrire l’opportunità a chi conduce dei veicoli motorizzati di reagire prontamente ed evitare eventuali imprevisti che si possono verificare in strada: bambini che giocano, pedoni incauti, ciclisti sprovveduti o animali che attraversano all’improvviso. 

Se aveste ancora dei dubbi, il movimento #salvaicilcisti ha realizzato un documento scaricabile che contiene un sunto della letteratura scientifica disponibile, delle esperienze provenienti dal resto del mondo e una confutazione punto per punto dei pregiudizi che solitamente circondano la mitigazione del traffico: Ragioni_tecniche_30eLode.
Nel sito FIAB area tecnica molti altri documenti a supporto di questa scelta.

Ricordiamo che è sempre attiva la campagna della FIAB per il riconoscimento dell’infortunio in itinere per chi va in bici. Maggiori informazioni al sito: http://www.bici-initinere.info/

 

Gli Stati Generali della bicicletta a Reggio Emilia. Ecco il manifesto.

Il 5, 6, 7 Ottobre Reggio Emilia ospiterà gli “Stati Generali della Bicicletta e della Mobilità Nuova”, un’iniziativa nazionale promossa da Anci, #Salvaiciclisti, FIAB e Legambiente.

Il tema degli Stati Generali non sarà centrato esclusivamente sulla bicicletta, ma si ragionerà insieme di mobilità urbana, di mobilità sostenibile e sicura per avanzare proposte nazionali e condivise in grado di soddisfare il più possibile le diverse esigenze di mobilità e spostamenti (quelle dei pedoni, dei ciclisti, del trasporto collettivo) e anche con l’obiettivo di coinvolgere il maggior numero di associazioni e organizzazioni che si occupano di mobilità e di qualità urbana in generale.
A intervenire verranno chiamati amministratori di ogni livello – locale, regionale e nazionale - ed esperti di mobilità sostenibile italiani e stranieri.

Al fine di ottenere il massimo coinvolgimento, anche dell’opinione pubblica, gli organizzatori si sono poi impegnati nella redazione del Manifesto degli Stati Generali: si tratta di un documento che presenta un quadro sintetico della situazione in materia di mobilità, ma soprattutto contenuti e parole chiave che racchiudono il senso e la volontà alla base di questa importante iniziativa nazionale.
E' possibile sottoscrivere il Manifesto  aderendo in questo modo agli intenti ed alle idee che ne sono alla base.

Il calendario dei lavori prevede una plenaria introduttiva agli Stati Generali (la mattina del 5 ottobre), il lavoro di cinque gruppi tematici (il pomeriggio del 5 ottobre e la mattina del 6). Il pomeriggio del 6 gli SG si concludono con un primo confronto sulle proposte emerse dai gruppi tematici con rappresentanti istituzionali.
Compito dei cinque gruppi tematici sarà quello di proporre un documento sintetico di soluzioni per la mobilità urbana articolate in base ai diversi interlocutori (Stato, Enti Locali, Aziende…) e soprattutto divise in base alla diversa scansione temporale: azioni da realizzare subito, azioni da realizzare nel medio periodo e azioni da realizzare nel lungo periodo.
Il 7 ottobre si chiuderanno gli Stati Generali con un’iniziativa di piazza.

Maggiori informazioni sul sito del Comune di Reggio Emilia: L'Italia cambia strada - Stati Generali della Bicicletta e della Mobilità Nuova

 

La FIAB ad Expobici di Padova. E i soci pagano meno.

Anche quest’anno la FIAB partecipa ad Expobici, dal 22 al 24 settembre a Padova. La Fiera si è imposta negli anni come la maggiore e più importante fiera italiana del mondo della bicicletta e la seconda in Europa. Informazioni su www.expobici.it. Ci potrete trovare anella GALLERIA 78 - Stand 8P-10.

I soci FIAB presentando all’ingresso la tessera 2012 avranno l’ingresso scontato. Passateci a trovare.

FIAB ONLUS

via Borsieri 4/E
20159 - Milano MI

http://www.fiab-onlus.it

Ai sensi del D.Lgs. 196/2003, il contenuto di questa e-mail è rivolto unicamente alle persone cui è indirizzato, e può contenere informazioni di cui è tutelata la riservatezza. Sono vietati la riproduzione e l'uso di questa e-mail in mancanza di autorizzazione del destinatario. Se avete ricevuto questa e-mail per errore, vogliate cortesemente avvisarci per telefono o fax.

Per cancellarti dalla newsletter di FIAB ONLUS clicca qui