Se non visualizzi correttamente il messaggio, guardalo nel tuo browser

FIAB Onlus

 

Ai dirigenti delle associazioni FIAB.

 


Cari amici,


in questi giorni molte associazioni stanno definendo il programma delle escursioni e delle attività per il 2017.


Come sapete FIAB ha messo a punto uno strumento, il calendario nazionale www.andiamoinbici.it per raccogliere in un unico contenitore tutti gli eventi delle associazioni aderenti, con lo scopo di dare un servizio  a tutti, soci e non soci, che possono scoprire le escursioni e le attività a cui possono partecipare e per dare una immagine di FIAB ramificata, attiva e presente in tutte le città in cui siamo operativi.


Al momento non è ancora così perché solo 60 associazioni hanno inserito più di 10 eventi per il 2016 e ben 35 non ne hanno inserito nessuno. Non crediamo che così tante associazioni stiano facendo così poco o nulla, ma più semplicemente non è stato compreso che lo strumento del calendario è un biglietto da visita formidabile con il quale possiamo presentarci all’esterno e ai simpatizzanti, non solo verso la ristretta cerchia dei soci.


L’assemblea di quest’anno ha decretato che l’inserimento delle attività nel calendario nazionale è un obbligo per tutte le associazioni, ma vorrei sottolineare soprattutto le opportunità che ogni associazione può avere se inserisce i suoi eventi nel calendario.


1) Far capire meglio ai suoi soci e simpatizzanti che l’associazione è parte di una realtà più grande a livello nazionale assieme ad altre 140 associazioni con gli stessi obiettivi;


2) condividere le iniziative allargando la cerchia dei partecipanti,  ogni socio di una associazione FIAB può partecipare alle attività di tutte le altre e con il calendario nazionale possiamo proporre ai soci, ai simpatizzanti e a chi non conosce ancora FIAB, una offerta con migliaia di proposte diverse in tutta Italia;


3) il programma permette, con un semplice passaggio, di inserire il calendario gite del vostro sito “pescando” direttamente da andiamoinbici.it senza dover quindi  aggiornare due siti o due sistemi (vedi esempio: http://www.fiabparma.it/attivita/calendario-fiab-parma/). Per le associazioni che hanno già un sistema avanzato sarà possibile dal 2017 sincronizzare il calendario nel loro sito con quello del calendario nazionale mantenendo l’obiettivo di non duplicare inutilmente il lavoro di aggiornamento o inserimento;


4) gli operatori della vostra associazione che inseriscono gli eventi possono essere più d’uno e ognuno può vedere quanto già inserito dagli altri o da FIAB nazionale evitando sovrapposizioni tra diverse iniziative. Su richiesta una sezione di associazione può avere le sue credenziali e gestire in autonomia le proprie iniziative senza dover passare dall’associazione “madre”;


5) nel campo descrizione c’è già una traccia di quello che potete inserire per descrivere l’evento se alcune righe della traccia non sono utili è bene cancellarle e non lasciarle vuote. Nell’inserimento dei dati  potete  aggiungere immagini, link avanzati, formattazione del testo con colori, grassetti ecc per rendere più accattivante la comunicazione.  


6) usando i filtri ogni associazione può scoprire se una o più associazioni ha già proposto un determinato itinerario (anche negli anni passati)  e può chiedere informazioni per organizzare a sua volta una escursione lungo lo stesso percorso. Ad es. lo sapevate che dal 2015 ben 10 associazioni FIAB diverse hanno percorso la Valsugana? Oppure che sono stati organizzati ben 40 eventi in due anni lungo il Ticino? Probabilmente ognuna avrà dovuto cercarsi in proprio i percorsi, i servizi e le informazioni quando sarebbe stato possibile semplicemente scambiarsi le conoscenze.


Ricordo infine che il calendario è anche il gestionale per le assicurazioni giornaliere FIAB e quindi se volete assicurare i partecipanti alle vostre escursioni per gli infortuni o per la RC non soci dovete inserire l’evento in andiamonbici.it.
Una breve presentazione di come funziona il calendario la potete scaricare da qui: http://www.fiab.info/download/calendario_istruzioni.pdf

 


Per centrare l’obiettivo  e fare sentire il calendario sempre più “nostro” ma anche attraente, interessante e utile per i non soci,  abbiamo deciso di lanciare alle associazioni un bando per la creazione di un logo del calendario nazionale. Il logo dovrà avere le seguenti caratteristiche: deve includere il nome del sito andiamoinbici (con o senza www e .it) e ricordare che si tratta di un servizio della FIAB, quindi includendo o stilizzando la biciclettina del logo FIAB all’interno. Il logo può essere a più colori ma deve essere visibile e riconoscibile anche in miniatura. Il logo ci deve essere proposto da una associazione, ogni associazione può proporre fino a tre loghi.
L’associazione che proporrà il logo vincitore riceverà 300€ da parte della società Winsorg che ha creato e mantiene il sito. La giuria è mista tra dirigenti di FIAB e esponenti di Winsorg


Il bando scade il 15 dicembre e le vostre proposte possono essere caricate tramite questo link: http://iscrizioni.obima.it/view.php?id=21551 indicando l’associazione proponente. Ogni logo deve essere in un comune formato immagine (ad es. jpg, png o pdf) e delle dimensioni massime di 2 MB. All’autore del logo vincitore verrà poi chiesto di fornire il lavoro in formato vettoriale e negli altri formati eventualmente richiesti per il sito e la comunicazione.


Il logo vincitore verrà comunicato entro il 15 gennaio e da allora diverrà il logo ufficiale del calendario nazionale che vi chiediamo di inserite in evidenza in tutti i vostri siti (cosa che vi chiediamo comunque di fare sin da adesso con il logo provvisorio).

 

Grazie per l'attenzione e la collaborazione.
 






--
Michele Mutterle
Segretario Organizzativo FIAB Onlus
tel 339-7007544 (lun-ven dalle 09:00 alle 16:00)
fax 02-700433930
account skype: mutterle
info@fiab-onlus.it
www.fiab-onlus.it

FIAB Onlus

via Caviglia, 3
20139 - Milano MI
http://www.fiab-onlus.it

Ai sensi del D.Lgs. 196/2003, il contenuto di questa e-mail è rivolto unicamente alle persone cui è indirizzato, e può contenere informazioni di cui è tutelata la riservatezza. Sono vietati la riproduzione e l'uso di questa e-mail in mancanza di autorizzazione del destinatario. Se avete ricevuto questa e-mail per errore, vogliate cortesemente avvisarci per telefono o fax.

Per cancellarti dalla newsletter di FIAB Onlus clicca qui